Gestire lo stress

Scopri il tuo “comportamento sotto stress” e impara a gestirlo: casi di pressione, emergenza e relazioni conflittuali

La nostra ricerca, misurando le dimensioni psicologiche, ha confermato che non siamo uguali di fronte allo stress: ciò che stressa una persona può essere invece motivante per un’altra. Hans Selye, primo ricercatore canadese a lavorare sullo stress, già diceva “L’importante non è ciò che succede, ma come noi rispondiamo”.

L’approccio allo stress, secondo ComColors, è personalizzato. I formatori-coach certificati propongono piani d’azione diversi per situazioni che potrebbero sembrare simili. L’obiettivo è di modificare la percezione e la “solita” risposta della persona alle situazioni “stressanti”.

La prima tappa è quindi individuare i propri comportamenti sotto stress, per poi saperne uscire. Più siamo consapevoli dei nostri comportamenti e del loro impatto sugli altri, più saremo in grado di canalizzarli, gestirli e limitarli.

La seconda tappa è agire quando la relazione con gli altri è impattata e degradata dallo stress. Si tratta allora di imparare a gestire positivamente i “comportamenti conflittuali”.